Il paese dei Campi

05 October 2000

Il paese dei Campi

In Italia sono largamente diffusi gli stereotipi ostili ai Rom. Alla base dell’azione del governo italiano nei confronti dei Rom, c’è la convinzione che questi siano “nomadi”. Tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90, dieci regioni italiane hanno adottato delle leggi per “la protezione delle culture nomadi” attraverso la costruzione di campi segregati.11 Questo progetto ha reso ufficiale la percezione che tutti i Rom e Sinti siano nomadi e che possano vivere solo in campi isolati dal resto della società italiana.12 Il risultato è che molti Rom sono stati effettivamente forzati a vivere la romantica e repressiva immagine degli Italiani; le autorità italiane sostengono che il loro desiderio di vivere in vere case non è autentico e li relegano in “campi nomadi”.

Il paese dei Campi

donate now

Challenge discrimination, promote equality

be informed

Receive our public announcements Receive our Roma Rights Journal

news portal

The latest Roma Rights news and content online

join us

Become a part of the ERRC's activist network in Europe